TASI

TASI 2016
Il versamento dovrà essere effettuato in due rate:
Acconto: scadenza 16 giugno 2016
Saldo: scadenza 16 dicembre 2016
E' possibile effettuare il versamento in unica soluzione entro il 16 giugno 2016.
Le aliquote da utilizzare per l'anno 2016 sono:
- aliquota 1,00‰ (uno per mille) per i fabbricati rurali strumentali
- aliquota 2,00‰ (due per mille) per le unità immobiliari adibite ad abitazioni principali appartenenti alla categorie A1, A8 e A9 e relative pertinenze classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo.
- aliquota 0,80‰ (zerovirgolaotto per mille) per tutti gli altri immobili non compresi nei punti precedenti

Sono esenti da TASI le unità immobiliari adibite ad abitazione principale e relative pertinenze diverse da quelle di cat. A/1, A/8 e A/9.

Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal proprietario o titolare di altro diritto reale, l’occupante è tenuto al versamento della TASI nella misura del 10% (dieci per cento) mentre il proprietario o titolare del diritto reale sull’immobile della restante quota del tributo.

Download Regolamento

Il versamento dell’imposta dovrà essere eseguito utilizzando il modello F24 (sezione IMU e altri tributi locali), indicando i seguenti Codici Tributo
• 3958 Tasi su Abitazione principale e pertinenze
• 3959 Tasi su Fabbricati rurali ad uso strumentale
• 3960 Tasi su Aree fabbricabili
• 3961 Tasi per altri fabbricati”
Il codice Comune da indicare è D503.

E’ possibile effettuare il calcolo della TASI e stampare il modello F24 all’indirizzo http://www.riscotel.it/calcoloiuc2016/?COMUNE=D503
VERIFICANDO CHE LE ALIQUOTE PROPOSTE SIANO QUELLE ADOTTATE DAL COMUNE.